Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Un 33 bellico e postbellico

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Un 33 bellico e postbellico

    Questo e' uno dei tanti miei 33 che altro non e' che un bellico integrale che ha ricevuto in epoca postbellica soltanto una verniciatura a pennello in oliva sia sul guscio che sulle falde interne oltre che sul soggolo. La vernice oliva e' di pessima qualita' tant'e' che si e' sfogliata in buona parte anche perche' l'elmo e' stato usato in epoca post. Del periodo bellico e' rimasto comunque tutto intatto: soggolo, cuffia, cerchione e cosi' via. Frontalmente si intravedono tracce di un fregio ancora integro e completo ma non mi azzardo a toccare nulla, anche se mi piacerebbe sapere a quale arma questo 33 apparteneva. Sulla cuffia vi sono alcune indicazioni lasciate dall'antico soldato che lo aveva in dotazione. Le indicazioni sono tracciate con inchiostro antico quindi risalenti al periodo bellico. Lateralmente si legge il numero "126°" e sotto il 126 sono riuscito a leggere la parola "Battaglione". Sotto la parola battaglione compare una ulteriore scritta ma e' molto flebile per poterla identificare. Sicuramente questa parola potrebbe identificare l'arma cui l'elmo apparteneva, ma proprio non si legge. Sulla parte posteriore della cuffia compaiono in stampatello le iniziali del nome e cognome del soldato: "R. L." Il codice del guscio e' S 211. E' bello constatare che quest'elmo sia rimasto in servizio sia nel periodo bellico che in quello postbellico riuscendo a conservare intatta tutta la sua veste bellica.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519
    Da ricerche effettuate a suo tempo utilizzando gli unici (quanto importanti) dati presenti sulla cuffia (126° e Battaglione) ritengo con ogni probabilita' che l'elmetto appartenesse a un soldato di uno dei tre Battaglioni di Fucilieri del 126° Reggimento di Fanteria "La Spezia" (il fregio che si nasconde, pertanto, dovrebbe essere proprio di questo Reggimento di Fanteria). Questo Reggimento fu costituito il 5 novembre 1941 a Pisa ed aveva in organico: comando e compagnia comando, tre battaglioni fucilieri, compagnia mortai da 81, compagnia cannoni da 47/32 e venne inquadrato nella 80^ Divisione di Fanteria "La Spezia" unitamente al 125° Reggimento di Fanteria e al 80° Reggimento di Artiglieria. Questo Reggimento di Fanteria venne considerato sciolto il 13 maggio 1943 per eventi bellici.

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di adriano
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,048
    Bell'elmetto, e tu sei un benemerito a tenerlo in questa configurazione, fosse capitato nelle mani di chiunque altro sarebbe stato grattato...questo ne fa un pezzo davvero "prezioso" perché generalmente gli elmetti di questo tipo prima del ricondizionamento con la nuova tinta venivano sabbiati (proprio per evitare quell'effetto della vernice che si stacca facilmente) e qualora come questo venivano lasciati con la colorazione originale sotto, i moderni collezionisti non esiterebbero un istante a rimuovere quel kaki...oltre tutto ha ancora il suo interno ed i suoi accessori originali, credo che di elmetti così ne siano rimasti pochi...BRAVO!!!

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519
    Citazione Originariamente Scritto da adriano Visualizza Messaggio
    Bell'elmetto, e tu sei un benemerito a tenerlo in questa configurazione, fosse capitato nelle mani di chiunque altro sarebbe stato grattato...questo ne fa un pezzo davvero "prezioso" perché generalmente gli elmetti di questo tipo prima del ricondizionamento con la nuova tinta venivano sabbiati (proprio per evitare quell'effetto della vernice che si stacca facilmente) e qualora come questo venivano lasciati con la colorazione originale sotto, i moderni collezionisti non esiterebbero un istante a rimuovere quel kaki...oltre tutto ha ancora il suo interno ed i suoi accessori originali, credo che di elmetti così ne siano rimasti pochi...BRAVO!!!
    Ciao, grazie per gli apprezzamenti. Purtroppo questi 33 sono sottoposti sistematicamente ad un vero e proprio scempio. Mi chiedo quanti ne resteranno cosi' intoccati come il mio, quanti ne resteranno genuini e vergini come la storia ce li ha consegnati. Purtroppo la "caccia al fregio e al grigioverde a tutti i costi" oramai invalsa tra i collezionisti non da molte speranze. Un caro saluto.

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di soldatidiplastica
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Bologna
    Messaggi
    873
    Gertro sei stoico !!! :-) resistere alla tentazione di riportarlo alla sua livrea originale è da pochi

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519
    Citazione Originariamente Scritto da soldatidiplastica Visualizza Messaggio
    Gertro sei stoico !!! :-) resistere alla tentazione di riportarlo alla sua livrea originale è da pochi
    Gia', sono stoico ma e' la mia filosofia collezionistica. Non si tocca nulla! Ne ho circa una decina con le caratteristiche di quello postato (bellici ricoperti dall'oliva) e un maggior numero di 33 anni '50 ricoperti anch'essi dall'oliva. Ciao.

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519
    Particolare della scrittura presente sulla cuffia.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #8
    Utente registrato L'avatar di soldatidiplastica
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Bologna
    Messaggi
    873
    Ecco appunto a maggiore ragione visto che ne hai molti, ma d'altronde anche bellici inalterati immagino ne avrai un bel po' e quindi capisco e condivido.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato