Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Un disastro ferroviario di guerra

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990

    Un disastro ferroviario di guerra

    Verona 5 maggio.

    Un terribile disastro è avvenuto jeri sera verso le ore 9 ½ sulla ferrovia al punto di S. Michele tra Porta Vescovo e San Martino. Trovavasi ivi fermo sul binario destro un Convoglio con munizioni da guerra destinate ad essere condotte durante la notte a Milano.

    Il Convoglio N. 47 con Militari dell’ I.R. Reggimento Hohenlohen e cannonieri con cavalli e munizioni giunto a S. Michele urtò con veemenza nel convoglio delle munizioni suddetto; venne franto il primo vagone ed il fuoco della macchina non tardò a comunicarsi alla munizione che esplose con tremendo fragore; le conseguenze furono corrispondenti; i morti ammontarono a circa 20 ed i feriti a circa 130, la maggior parte dei quali gravemente e con pericolo di vita.

    Tutte le Autorità della città, non che molti medici accorsero indilatamente sul luogo della sciagura.

    Speciale encomio merita la popolazione di S. Michele per le cure volonterose e benefiche prestate a sollievo dei numerosi feriti che raccolti da essa e ricoverati nelle proprie abitazioni ebbero ogni possibile conforto ed assistenza. (G. di Ver.)
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990
    La guerra combattuta nel 1859 tra Francia e Regno di Sardegna-Piemonte coalizzati in alleanza contro l'Impero d'Austria, conosciuta comunemente come II Guerra d'Indipendenza, è famosa tra l'altro per le molte caratteristiche di modernità che vide introdotte nell'arte militare, viene considerata dagli storici come una delle prime guerre moderne, insieme con la Guerra Civile Americana che scoppierà meno di 2 anni dopo.
    La tecnologia, risultato della Rivoluzione Industriale di quegli anni, comincia a dominare la conduzione delle guerre.
    Le armi a canna rigata, il telegrafo, l'uso delle ferrovie impongono un nuovo modo di combattere, e queste novità fin troppo spesso verranno gestite con fatica da un corpo ufficiali, da comandanti troppo ancorati alla tradizione.
    In particolare, è proprio l'uso della ferrovia per lo spostamento rapido di masse di truppe e materiali, che contraddistingue per la prima volta la Guerra del 1859, anche se qualche sporadico utilizzo c'era stato anche nel 1848-49, il protagonista di questo curioso articolo del giornale quotidiano La Gazzetta di Verona che ci riferisce di una tragedia ferroviaria bellica di 150 anni fa.
    Le immagini che ho inserito sono in realtà relative alla Guerra Civile Americana, non ho trovato immagini di treni del 1859.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990
    Il tratto di ferrovia Verona-Venezia che costeggia il paese di San Michele Extra, subito dopo la stazione di Porta Vescovo in direzione est.
    Oggi Porta Vescovo è una stazione del tutto secondaria, vi fermano solo pochissimi treni locali e perlopiù merci, essendo la stazione principale di Verona quella di Porta Nuova. Nel 1859 era il contrario, e quello veronese era già uno snodo viario di grande importanza sulle linee ferrate che collegavano Lombardia, Veneto e Austria.
    Da notare che la linea era a 2 binari già allora come oggi, come testimonia l'articolo di giornale.
    Questo potrebbe probabilmente essere stato il punto dove si è svolto l'incidente.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990
    L'articolo della Gazzetta di Verona
    disastro ferrovia 59.jpg
    disastro ferrovia 59 b.jpg

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848
    Festungsartillerie:

    Il Convoglio N. 47 con Militari dell’ I.R. Reggimento Hohenlohen e cannonieri con cavalli e munizioni...
    I reggimenti imperiali che portavano questo nominativo erano due:

    - il 13° arruolato nel distretto di Padova il cui nominativo completo era Gustavo Enrico, principe di Hohenlohe Langenburg n. 13 - mostre rosa e bottoni bianchi;
    - il 17° arruolato in Illiria il cui nominativo completo era Gustavo Guglielmo, principe di Hohenlohe Langenburg n. 17 - mostre rosso bruno e bottoni bianchi;.

    Non hai scritto in che data successe l'incidente, comunque:
    La guerra combattuta nel 1859 tra Francia e Regno di Sardegna-Piemonte coalizzati in alleanza contro l'Impero d'Austria, conosciuta comunemente come II Guerra d'Indipendenza,
    La guerra del 1859 che vide gli alleati franco-piemontesi contro l'impero austriaco non è "comunemente" conosciuta come seconda guerra per l'Indipendenza, - è - la seconda guerra per l'Indipendenza nazionale che terminò con i Preliminari di Villafranca, l'11 luglio 1859...

    Saluti

    fm
    E' la somma che fa il totale.

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990
    Citazione Originariamente Scritto da Furiere Maggiore Visualizza Messaggio

    I reggimenti imperiali che portavano questo nominativo erano due:

    - il 13° arruolato nel distretto di Padova il cui nominativo completo era Gustavo Enrico, principe di Hohenlohe Langenburg n. 13 - mostre rosa e bottoni bianchi;
    - il 17° arruolato in Illiria il cui nominativo completo era Gustavo Guglielmo, principe di Hohenlohe Langenburg n. 17 - mostre rosso bruno e bottoni bianchi;.

    Non hai scritto in che data successe l'incidente, comunque:

    La guerra del 1859 che vide gli alleati franco-piemontesi contro l'impero austriaco non è "comunemente" conosciuta come seconda guerra per l'Indipendenza, - è - la seconda guerra per l'Indipendenza nazionale che terminò con i Preliminari di Villafranca, l'11 luglio 1859...

    Saluti
    fm
    Grazie per le precisazioni, in effetti avrei dovuto evidenziare che l'articolo è del 5 maggio 1859, e riferisce dell'incidente avvenuto la sera prima, quindi 4 maggio, verso le 21.30.
    Si era dunque nella fase iniziale del conflitto, prima ancora che avvenissero scontri di rilievo, quando la gran parte dell'esercito francese doveva ancora arrivare e Gyulai conduceva una lenta ed esitante avanzata in Piemonte.

    Lo scontro è proprio tra un convoglio carico di munizioni, forse d'artiglieria, fermo poco prima della stazione di Verona in attesa di partire per Milano, evidentemente centro di ammassamento di truppe e materiali da ripartire al fronte, e l'altro convoglio che sopraggiunge con, tra l'altro, i militari di uno dei due reggimenti di fanteria che nel '59 avevano come Inhaber (comandante proprietario) un Hohenlohe Langenburg.

    Purtroppo l'ignoto giornalista autore del pezzo di cronaca non aggiunge il numero del reggimento, e questo lascia il dubbio su quale dei due possa essere il protagonista del drammatico evento.
    Padovani o illirici? Difficile dirlo, non conosco la dislocazione precisa del 13° nel maggio '59, ma ritengo più probabile si trattasse di effettivi del 17°, non fosse altro perchè negli ordini di battaglia di Magenta e seguenti il 17° compare nell'VIII Corpo di Benedek, 2° Divisione, mentre non c'è traccia del 13°...
    Saluti
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  7. #7
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848
    ... guardando bene il ritaglio del giornale si lintuisce più un 17 che un 47 e probabilmente il cronista, come tanti cronisti anche di questi giorni, voleva dire il convoglio che trasportava il reggimento n. 17 ...

    Comunque in Italia, nel 1859, dei due reggimenti con simili Inhaber solo n. 17, illirico, fu impegnato in azioni belliche mentre il n. 13 padovano
    fu inviato al confine con il Modenese e successivamente trasferito in Tirolo. Pertanto non fu impegnato in azione.

    La notizia è interessante e sarebbe ancora interessante, se ne trovi, di postarne delle altre...

    Saluti

    fm
    E' la somma che fa il totale.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •