Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Un libro sull'eccidio di Cadibona. Indagini (1945-1959)

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Savona
    Messaggi
    28

    Un libro sull'eccidio di Cadibona. Indagini (1945-1959)

    Antonio Martino
    L'eccidio di Cadibona. Indagini su un episodio di violenza postbellica dimenticato (1945-1959), Roma, 2009.

    L'11 maggio 1945, trentotto prigionieri politici fascisti, cioè appartenenti alle disciolte formazioni della Repubblica Sociale Italiana, collaboratori dei nazi-fascisti, vennero uccisi in una località a breve distanza dall'abitato di Cadibona, lungo la strada statale che porta alla galleria di Altare. Essi appartenevano ad un gruppo di 52 persone, fra le quali 13 donne, detenute nelle carceri di Alessandria e poste in traduzione per Savona per essere giudicate dalla Corte di Assise Straordinaria. Erano scortate da cinque agenti di Pubblica Sicurezza ausiliari: tre sottufficiali e due guardie, tutti ex partigiani.
    Perché lo fecero?
    L'uccisione era stata una loro iniziativa autonoma o avevano ricevuto ordini durante il viaggio dai loro superiori della Questura di Savona?
    Avevano motivi personali, cioè avevano subito di persona torti dai prigionieri durante l'occupazione nazifascista e per questo si erano vendicati?
    Oppure erano soltanto motivi di lucro, molto più prosaici: li avevano uccisi per impossessarsi dei loro averi?
    Questa ricerca ha lo scopo di ricostruire i fatti e le motivazioni che portarono i membri della scorta a passare per le armi illegalmente i trentotto prigionieri politici, attraverso i documenti conservati negli Archivi di Stato di Savona e di Verona.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Savona
    Messaggi
    28

    Re: Un libro sull'eccidio di Cadibona. Indagini (1945-1959)

    Preciso meglio le fonti:
    I documenti consultati per la ricerca provengono dai seguenti archivi:

    - Archivio di Stato di Savona,
    - Archivio di Stato di Verona,
    - Archivio Storico Diocesano di Savona-Noli

    I documenti delle prime indagini della Questura di Savona sono contenuti nel fascicolo “Cadibona – riesumazione salme” della busta 131 della serie E3 del fondo Questura di Savona, conservata nell’Archivio di Stato di Savona.
    Copie degli stessi sono presenti nella busta “Procedimento Penale contro Massa Giorgio + 6” n. 2/58 (n. 758/50 RGPM – n. 808/50 RGGI) dei fascicoli processuali del fondo Tribunale Civile e Penale di Verona conservata nell’Archivio di Stato di Verona. La ricerca termina con la sentenza emessa dal Tribunale Penale di Verona, conservata nel registro 4/59, “Sentenze emesse 1959”.
    Presso l'Archivio Storico Diocesano di Savona-Noli è conservata la "Memoria sulla guerra 40-45 di preti diocesani", si tratta di testimonianze raccolte dai seminaristi nel 1974.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •