Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: In un mercatino dell' usato vicino casa...

  1. #1
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    In un mercatino dell' usato vicino casa...

    Lo riconoscete? E' un mattone in resina piena...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Peccato manchino periscopi ed ammenicoli vari.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075
    Sono rimasti pochi esemplari del CB Caproni, uno a Trieste del Museo De Henriquez, uno in Croazia, due in Russia e uno
    negli Stati Uniti.Forse due o tre altri, ma non so dove sono. PaoloM
    cb.jpg CBimage.jpg

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di soldatidiplastica
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Bologna
    Messaggi
    873
    Una linea bellissima.
    Eccone uno in una foto d'epoca
    SmgCB8aTarantoestae1947Lenavidaguerraitaliane1940-45-2005800.jpg
    Il sommergibile CB 8 in secco a Taranto nell'estate 1947 (foto A. Fraccaroli)
    da "In Guerra sul mare" di E. Bagnasco - Albertelli - 2005

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    196
    beh bisogna assolutamente finirlo in qualche modo

  6. #6
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Ci sono anche gli ammennicoli, li stavo ripulendo dalla morchia. E' chiaramente una realizzazione artigianale pensata come pezzo da esposizione statica piuttosto che come modello da diorama ma sembra in accettabile 1/35 ed è un buon punto di partenza. Non pagato in quanto giudicato invendibile dal robivecchi e buttato nell' immondizia dove non ho esitato a rovistare. Il prossimo passo sarà rubare il rame lungo la ferrovia :P

  7. #7
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Dite che sarebbe il caso clonarlo lungo la linea di galleggiamento per riprodurre una situazione "navigazione o attracco"? Anche per evitare l' ernia, dato che l' originale è pesantuccio, ma rifacendolo cavo sarebbe un' altra cosa. Ci provo? Mi imbarco (è il caso di dirlo) in questa cosa? Sarebbe carino omaggiare il "Pazzo di Trebiciano", alias il prof. Von Enriquez...

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    196
    io rifarei la foto del somm. in secca.

  9. #9
    Banned
    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    72
    Il modello di partenza sembra comunque grossolano, ora non so quanto fosse grosso nella realtà, ma in 1/35 sarebbe enorme per farti un esempio un uboot 1/72 è lungo 90 cm

  10. #10
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    OMAGGIO AL “PAZZO DI TREBICIANO”

    Il professor Diego Ritter de Henriquez, nato cittadino austriaco, diventato italiano dopo l’ annessione di Trieste dopo la prima guerra mondiale, apparteneva ad una vecchia e famosa famiglia spagnola, stabilitasi in Austria intorno al 1800. Gli Henriquez, anzi i von Henriquez, fornirono generali, feldmarescialli e ammiragli alle forze armate dell’ impero più di ogni altra casata: quattro ufficiali superiori dei von Henriquez combatterono nelle guerre napoleoniche; cinque nella prima guerra d’ indipendenza italiana (1848 ovviamente da parte austriaca; altri cinque appartenenti alla famiglia ufficiali di marina presero parte alla battaglia di Lissa. Ma il loro record fu battuto nella prima guerra mondiale: 14 ufficiali von Henriquez o collaterati tra cui due feldmarescialli, un generale e due ammiragli. Da questi bellicosi antenati il professor Diego aveva ereditato il titolo di Cavaliere d’ Austria, considerato una delle onorificenze più ambite e rare che esistano. Ma soprattutto la passione per le armi che lui estrinsecò nel collezionismo. Quando volle trasportare alla collina di Trebiciano un sommergibile tascabile già appartenuto alla marina italiana ed affondato nel porto di Trieste, capitò che nonostante le precauzioni adottate, il periscopio urtò contro un cavo della rete tranviaria e la spezzò. Per un pelo non rimasero tutti fulminati. Ma il più bello accadde quando la direzione dell’ azienda tramviaria di Trieste mandò una ambulanza a prelevare un tale (era il professore, probabilmente) che aveva telefonato affermando che un sommergibile aveva causato il guasto della rete, in pieno centro della città.

    Le foto di de Henriquez a Trebiciano e del recupero del CB: da “Storia Modellismo”
    Le foto dei CB della X^ MAS e quelle del CB in restauro: da “Storia Militare”
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato