Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 41 a 43 di 43

Discussione: Un piccolo test : qual'e' l'originale ?

  1. #41
    Moderatore L'avatar di BIGGET
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    2,445
    Di ritorno dalle ferie, trovo la stanza "vivacizzata" da questo interessante gioco dell`estate!Bene![][][]


    A parte gli scherzi, complimenti per l`idea Ric, un confronto cosi diretto, vero-falso, oltre che ad essere utile al novello collezionista aiuta anche il collezionista "in genere" a maturare e mantenere allenato l`occhio alle fregature!! Spero sia un inzio di una lunga serie di questi confronti alla "americana".......[Panic2]

    Bene ora....se mi è concesso.....vorrei giocare anch`io!!!

    A mio parere la fibbia autentica è quella di Destra.

    Perché:

    Anteriormente, lo stato di uso dell`alluminio (e non la stanchezza di conio...) ne determina che la fibbia è stata indossata. Questo fa si che il conio SEMBRI meno delineato, ma non è cosi!

    Posteriormente, il sistema di crimpaggio della fibbia è robusto, corretto e soprattutto mostra una precisione che nell`altro esemplare manca. Da notare, nella fibbia a sinistra, anche le crepe e le microbolle di fusione, che denotano il falso .(per quanto eseguita ,quasi, magistralmente)


    Miglior spessore, conio e lucentezza del materiale.

    E poi....
    ......sotto con altri commenti![ciao2][ciao2]

    Saluti BIGGET
    Perché negarlo...mi piaccion le Fibbie!!

  2. #42
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    209
    Citazione Originariamente Scritto da BIGGET

    Anteriormente, lo stato di uso dell`alluminio (e non la stanchezza di conio...) ne determina che la fibbia è stata indossata. Questo fa si che il conio SEMBRI meno delineato, ma non è cosi!

    E poi....
    ......sotto con altri commenti![ciao2][ciao2]

    Saluti BIGGET
    Un ben tornato al nostro Moderatore e soprattutto benvenuto nel gioco/test dell'estate.
    Le osservazioni di BIGGET lasciano chiaramente tasparire un certo allenamento all'osservazione, tipico del collezionista specializzato, ma soprattutto hanno messo in rilievo un aspetto che fino ad ora non era stato preso in considerazione.

    Ric

  3. #43
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    209
    Ringrazio anzitutto coloro che hanno voluto partecipare e tutti quelli che, pur non sentendosela o non volendo esprimere un parere, hanno visitato le pagine di questo gioco didattico : piu' di 500 scaricate in neanche una settimana si puo' considerare un successo, tenuto anche conto del periodo vacanziero.
    E' pero' venuto il momento di concludere il test rivelando qual'e' l'originale.
    Come molti di voi hanno intuito la copia e' stata ottenuta con la tecnica della fusione a cera persa da un originale, quindi le microporosita' diffuse erano indicatori importanti e infatti alcuni di voi le hanno notate, pochi per la verita' hanno giustificato la mancanza di definizione della fibbia di destra con il fatto che si tratta di un esemplare portato e quindi un po' consumato.
    Le foto del retro (ingrandite) sono la chiave interpretativa piu' importante per riconoscere tali repliche, in particolare la precisione e l'ampiezza delle due alette formanti il sistema di crimpaggio del disco/fregio al sistema/gancio, devono farvi trovare immediatamente la risposta.
    Gli originali erano realizzati per stampaggio sia del disco/fregio, che del sistema/gancio e il loro accoppiamento era realizzato ripiegando (a macchina) intorno alla base circolare del sistema/gancio le due "lingue" superiori e il bordo inferiore predisposti sul retro del disco/fregio.
    Tale operazione in questo tipo di falsi viene eseguita manualmente e il risultato e' piuttosto evidente, oltre che di dubbia tenuta ad una eventuale trazione meccanica.
    Con questo test spero soprattutto di avere dimostrato che non e' piu' possibile al giorno d'oggi fidarsi del proprio "occhio" o "naso" per le patine, ma e' necessaria una adeguata preparazione culturale/tecnica per continuare a collezionare senza buttare via il proprio denaro.
    L'alternativa e' fidarsi dei commercianti, salvo poi dopo del tempo accorgersi della fregatura presa, magari data in buona fede.

    Vi attendo alla prossima puntata di: "qual'e l'originale ?"

    Buone vacanze [ciao2]

    Ric

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato