Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Un souvenir particolare dallo spiacevole lieto fine.

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Waffen
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    FIRENZE
    Messaggi
    3,111

    Un souvenir particolare dallo spiacevole lieto fine.

    10 anni fa,in un viaggio turistico a Praga mi ritrovai, in piccolo negozietto che vende militaria vicino al teatro reale che molti di voi conosceranno o hanno visto per noi appasionati è una delle mete che non possono mancare,un po' nascosto ma abbastanza non difficile da trovare.Tra le innumerevoli cose da scavo e alcune farlocche e alcune no,cerano anche decine di piastrini tedeschi da scavo,da finire di pulire e altri proprio da pulire completamente.Prezzi abbastanza alti ma, uno lo comprai lo stesso,vista la voglia di tornare a casa con un souvenir che non fosse la solita calamita da frigo.

    il buon Ranville mi identifico' l'unità in questo modo.



    "N.Abt.194" o "Nachrichten Abt.194"

    comunque se "l'Unità*" è questa faceva parte della "94 Infanterie Division"ed affiancava il Pz-Jager-abt 194 :

    creata la prima volta nel 1939 a "Zeithain e a Konigsbruck" con "riservisti Sassoni".
    "Campagna di Francia" passando per "Belgio Lussemburgo".

    Passa in "Russia" nel 1941 e si ritrova nella "Sacca di Stalingrado".

    creata la seconda volta in "Francia" a "Lorient" a partire del vecchio "Stato Maggiore" evacuato da "Stalingrado".
    Combatte sul "Monte Cenisio" e sulla "Linea Gustav".
    Ritirandosi da "Roma" subisce pesanti perdite e in seguito prende parte alla difesa della "Valle del Po".
    Nell'estate 1944 è a "Udine" dove una parte del suo personale passa alla "305.I.D."
    Si arrende in "Italia".

    200861415402_DSCN0878.JPG Immagine.JPG

    questa foto è di come quando la presi ancora incrostata di terra e molto sporca,molto curiosa la B" in basso a sinistra (gruppo sanguigno) inciso a mano che venne fuori dopo aver rimosso una piccola incrostazione.

    Oggi preso dalla voglia di darli una breve ma intensa pulizia è venuto fuori quello che non mi sarei mai aspettato,il retro che era si compatto e liscio ma sporco di terra l'ho ammorbidito con spazzolino e acqua calda e con immenso piacere è venuto fuori il COGNOME! del proprietario,inciso con un ago o qualcosa di simile.!

    Una cosa davvero insolita e mai riscontrata almeno da me in nessun piastrino tedesco della seconda guerra mondiale.

    Dopo alcune ricerche ho visto che questo cognome è davvero una rarità in germania e solo un paio di famiglie rimangono con tale cognome.

    il cognome è KULIES

    P1060501.JPG P1060502.JPG

    qui le foto della pulizia e in evidenza il nome.

    Ed eccoci alla fine di questa triste storia,dopo ricerche sul volksbund, ho appreso che questo povero soldato risulta disperso nella battaglia di Stalingrado.

    gedenkstaetteder94infanterieneueswortdivision.jpg Immagine.JPG

    ATTENZIONE mi sto già adoperando per tentare di restituire il piastrino a chi di dovere,anche se sarà difficile risalire al luogo del ritrovamento passati ormai 10 anni e forse piu'.Inoltre mi risulta che il negozio a Praga sia chiuso.

    Voglio far presente che ho creato questo topic per far capire che dietro ogni pezzetto di ferro,un bossolo o una scheggia, cè la storia di un oggetto e di una persona e dobbiamo avere sempre il massimo rispetto possibile.

    immagini della battaglia di Stalingrado

    B1b6uVSf.jpg germans-stalingrad-rubble.jpg

    Bundesarchiv_Bild_183-B22222,_Russland,_Kampf_um_Stalingrad,_Infanterie.jpg 3275.jpg

    German-infantry-advance-stalingrad.jpg SovietspreparingtowardoffaGermanassaultinStalingradssuburbs_zpsec765e2d.jpg


    Un abbraccio

    SKC
    kappa

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    231
    I miei più sinceri complimenti.
    Cerco foto, lettere, cartoline e materiale in genere della brigata Abruzzi, specie se del 58° reggimento. Il periodo di riferimento è quello dalla guerra italo-turca alla Grande Guerra.
    Sarò molto grato anche a chi mi darà informazioni e riferimenti letterari della stessa.
    Grazie.
    Giacomo

  3. #3
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,396
    Concordo in pieno con le tue affermazioni sulla "storia personale" di ogni nostro singolo oggetto.
    sven hassel
    duri a morire

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Nitro90
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Mantova
    Messaggi
    3,886
    Concordo assolutamente, ottima ricerca.

  5. #5
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858
    Bravo Waffen! bella storia!
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  6. #6
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,795
    Complimenti waffen!!!!! Bellissima storia, bravo!!!

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di CHri
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    1,468
    Molto interessante! Ogni oggetto risalente a quel periodo storico racchiude una storia a sé , soprattutto i piastrini di riconoscimento che erano l' oggetto più personale di un soldato!
    Complimenti per le ricerche!

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di gotica68
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    toscana
    Messaggi
    1,421
    concordo ovviamente con tutti gli interventi....questo è lo spirito che deve sempre animarci ogni qual volta riusciamo a dissotterrare dall'oblio oggetti che parlano di Uomini e di Storia! Complimenti Waffen.

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di soldatidiplastica
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Bologna
    Messaggi
    873
    Bravo, bella storia.
    Paolo

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Giusto, non siamo, come tanti pensano, quelli che giocano con soldatini molto grandi.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato