Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Una medaglia di cuore

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    98

    Una medaglia di cuore

    Premetto che non amo medaglie di altri paesi ma la forma del cuore e il prezzo irrisorio mi hanno spinto all'acquisto. Datata 1916 il verso raffigura due personaggi affiancati Pierre I e Alexandre, il Recto da scudi araldici di varie nazioni tra questi credo l' Italia. Le ricerche in rete non hanno
    soddisfatto la mia curiosità, chiedo lumi agli esperti grazie.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Gli scudi araldici sono quelli delle nazioni dell' Intesa (ovvero, tranne la Francia repubblicana) quelli dei loro sovrani.
    Il cartiglio bilingue sotto le immagini di Pietro e Alessandro dice: GLORIOSI DIFENSORI DELLA LIBERTA' SERBA 1914/1915 si riferisce alla lotta iniziale del piccolo esercito serbo contro gli invasori austriaci. Come scritto in basso sui due lati, la medaglia fu coniata nel 1916 in occasione della "giornata serba" probabilmente in Francia. Gli austroungarici infatti occuparono la Serbia e l' esercito oltre a migliaia di profughi civili affrontò una lunga marcia fino al mare dove la Regia Marina italiana con una colossale operazione traghettò tutti oltre l' Adriatico in varie localià italiane ove rimasero fino al 1918.

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826
    Rimango sempre colpito dal numero di simboli che una volta riuscivano ad introdurre sulle medaglie!

    Concordo con quanto già detto da Il cav., questa medaglia venne coniata e data a chi faceva una donazione a favore dei serbi rifugiatisi in Francia.
    La giornata era quella del 25 Giugno, primo anniversario della battaglia del Kossovo, che segnò la sconfitta serba e il ripiegamento dell'esercito in Albania.

    I francesi comunque non erano nuovi a queste giornate di raccolta fondi, mi vengono in mente anche la "Journée du Poilou" e la "Journée du 75"

    Ciao,
    Arturo
    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato