Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20

Discussione: Una storia fotografica

  1. #11
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848
    ... il fregio da lancieri, che fu portato fino al 1975 (?), fu adottato nel 1948... ma fino a quando non furono ricostituiti i reggimenti i componenti i GED di cavalleria avevano i fregi anteguerra "adattati" come quello della foto...

    Solo Genova non lo cambiò, anche in assenza di disposizioni ufficiali, perché i suoi comandanti non lo permisero.

    Un caro saluto

    Fante 71 [][][]
    E' la somma che fa il totale.

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    289
    Citazione Originariamente Scritto da Fante71

    ... il fregio da lancieri, che fu portato fino al 1975 (?), fu adottato nel 1948... ma fino a quando non furono ricostituiti i reggimenti i componenti i GED di cavalleria avevano i fregi anteguerra "adattati" come quello della foto...

    Solo Genova non lo cambiò, anche in assenza di disposizioni ufficiali, perché i suoi comandanti non lo permisero.

    Un caro saluto

    Fante 71 [][][]
    I fregi differenziati per dragoni/cavalieri, lancieri e cavalleggeri furono introdotti direi nel 1976 con l'adozione dei modelli ancor oggi in vigore.
    Nel 1972 quando fu introdotto il primo modello metallico, per la Cavalleria c'era un unico tipo per tutti i reparti ed anche Genova dovette, obtorto collo, lasciare la "granata" dei dragoni sin ad allora conservata sebbene i regolamenti non lo prevedessero.
    Il fatto che lo zio "contraereo" abbia prestato servizio militare anche nel dopoguerra si spiega con il fatto che il servizio prestato nella RSI "non valeva" e quindi il tuo parente risultava non aver assolto il servizio militare (od al limite non completamente assolto se aveva dei periodi ante 8 settembre).


    Sulla tragica sorte del cugino sul fronte russo (concordo con fante per l'attribuzione alla Pasubio) purtroppo somiglianza o no con Balbo la sorte di tanti nostri soldati fu dolorosa e sconvolgente sia per il trattamento ricevuto dal nemico che per le terribili condizioni ambientali.
    Sulle vicende della Pasubio e degli altri reparti di quel Corpo d'Armata suggerisco la lettura della testimonianza dell'allora Ten. Eugenio Corti con il suo "I più non ritornano". Terribili le pagine sui giorni nel "vallone della morte" di Arbusow.

  3. #13
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Seguo con interesse.
    Belle foto e ottime le spiegazioni.
    Complimenti mp38 e a tutti.
    [ciao2]
    luciano

  4. #14
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848
    Grazie caro Jolly:

    Il fatto che lo zio "contraereo" abbia prestato servizio militare anche nel dopoguerra si spiega con il fatto che il servizio prestato nella RSI "non valeva" e quindi il tuo parente risultava non aver assolto il servizio militare (od al limite non completamente assolto se aveva dei periodi ante 8 settembre).
    si, concordo, ricordo quanto raccontava il mio preside che aveva fatto l'auc e poi l'ufficiale nei bersaglieri, con la RSI, e fu richiamato perché "non aveva assolto il servizio militare", a fine anni '40 ... con grande "rottura" perché aveva più di trent'anni e voleva "pensare ad altro"... come ricordava...

    Un caro saluto

    Fante 71 [][][]
    E' la somma che fa il totale.

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2,183
    Scusate il ritardo,
    vi ringrazio per le preziosissisime informazioni che mi avete dato! La divisione era certamente la Pasubio! Per rispondere a Baffobruno, la mitragliera non dovrebbere essere italiana, ma bensi francese.
    Appena posso posterò altre fotografie e materiale cartaceo ad esse correlate. Grazie ancora per l'interessamento![]
    Al mondo ci sono persone che sanno tutto. E purtroppo, questo è tutto quello che sanno.

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    470
    Citazione Originariamente Scritto da 128legio
    Quella dello zio con la bustina,mi sbaglierò ma non è che lasci molti dubbi.
    La bustina ha il fregio dell'aeronautica che sembrerebbe confezionato senza corona reale.(non asportata)
    Le mostrine sono quelle della contraerea della RSI.Il fatto che ci sia la stelletta al posto del gladio non deve far scandalizzare;molti reparti non ricevettero per tempo tali fregi.
    Quindi direi che la fotografia ritrae un componente dei reparti controaerei della RSI e ci potrebbe anche stare la successiva assimilazione in un reparto tedesco della stessa specialità*!
    Non posso che confermare quanto detto da Daniele. Conosco altre fotografie di avieri della Artiglieria Contraerea, dove si vedono indossate le mostrine periodo RSI con le stellette ed alla bustina il fregio privo di corona reale.
    L'ipotesi, vedendo nel dettaglio le mostrine e le stellette, in alcuni casi RICAMATE sulla mostrina (come sembrerebbero quelle della foto qui postata), è che tali mostrine fossero state in qualche modo approntate già* rima dell'8 settembre e non distribuite se non dopo l'Armistizio, con o senza le stellette.

    Paolino
    Cerco una coppia di mostrine dei Gruppi Carri Veloci del Regio Esercito II Guerra Mondiale

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,622
    povero cugino....che brutto affare la guerra!comunque complimenti x la carriera militare della famiglia e x le foto molto belle
    cerco e scambio materiale wehrmacht e afrikakorps!!!

  8. #18
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022
    MP38 complimenti.. veramente una grande famiglia che ha servito l'Italia nel momento del bisogno.. Onore a tutti loro.. Viper 4
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  9. #19
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    229

    Re: Una storia fotografica

    Citazione Originariamente Scritto da MP38

    A guerra iniziata, mio nonno si arruolò nella contraerea della MVSN, prestando servizio a Corte Favorita, nel mantovano. La foto è datata Luglio 1940. Vorrei far notare a livello uniformologico gli stivali non regolamentari, bensi di produzione privata, causa un problema alla gamba che lo impediva in alcuni movimenti:
    Immagine:

    127,66Â*KB
    Grazie per le foto, belle. Ma che mitragliatrice è questa?

  10. #20
    Moderatore
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Piombino, Toscana
    Messaggi
    761

    Re: Una storia fotografica

    Citazione Originariamente Scritto da Benidux

    Grazie per le foto, belle. Ma che mitragliatrice è questa?

    Saint Etienne, residuata della 1GM..
    Riguardo la fotografia relativa all'Ar.Co. (Artiglieria Contraerei dell'Aeronautica Nazionale Repubblicana) concordo con Serpico.. molto belle, complimenti!
    cerco qualsiasi materiale, fotografico o documentale, precedente al 1945 relativo all'Isola d'Elba e dintorni.. anche in copia!

    Non amo la spada per la sua lama tagliente, né la freccia per la sua rapidità, né il guerriero per la sua gloria. Amo solo ciò che difendo..

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato