Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 60

Discussione: Una storia raccapricciante

  1. #31
    Utente registrato L'avatar di btgak47
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Puglia
    Messaggi
    683
    Penso si tratta del reato di "appropriazione indebita" perseguibile a querela della parte offesa (da presentare entro tre mesi).
    Si perchè la merce è stata ricevuta col consenso del cedente e poi si è rifiutato di restituirla.
    Anche se avesse chiamato le forze dell'ordine queste non avrebbero potuto procedere a perquisizione per trascorsa flagranza di reato e ciò sarebbe stato possibile solo con decreto dell'autorità* giudiziaria (per la verità* molto difficile a ottenersi in tempi brevi).
    Unica cosa da fare, a mio parere e comunque a discrezione della vittima, sarebbe quella di presentare comunque una querela se ci si sente effettivamente danneggiati e qualora si tratti solo di violazioni solo amm.ve si può tentare una causa civile.
    C'è da ricordare poi che nel caso la pratica non venisse archiviata le parti (parte offesa e imputato) dovrebbero rispondere in un aula di Tribunale alle domande poste da Giudice, P.m. e avvocati (difesa ed eventuale parte civile) e quindi, considerata la loro esperienza, capirebbero chi fa la parte del "furbo".
    Allora aquesto punto rispondo con una domanda: se vedete una persona che conoscete che vi ruba la vostra auto, non la denunciate solo perchè l'auto non è stata più ritrovata?
    Ricordo che la testimonianza anche solo della P.O. è fonte di prova prima del processo e può diventare prova durante il processo stesso.
    E poi l'altra parte chi altri testimoni potrebbe portare a discredito?
    Inoltre aggiungo che molti processi vedono quali attori la sola P.O. e l'imputato, senza testimone alcuno.
    Prima comunque di procedere consiglio di rifletterci bene su e di essere deciso ad andare fino in fondo!
    Ricordo che esiste anche la diffida inviata mediante raccomandata da parte di avvocato!
    Queste sono le possibilità* per procedere e ovviamente bisogna conoscere nel dettaglio per capire come agire.
    Ciao
    Gianfranco
    Sogna come se dovessi vivere per sempre. Vivi come se dovessi morire oggi. (James Dean)

  2. #32
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    504
    non so che cosa dire... veramente OSCENO... comunque concordo che il mondo è piccolo e nell'ambiente le voci girano veloci, molto più di quello che si crede. secondo me deve agire su più fronti:
    1) per vie legali, agire come dice btgak47, che ha esposto benissimo la situazione (anche perchè si tratta di materiale di alto valore)
    2) sputtanare a vita e a tutti il malfattore raccontando ciò che è successo, penso che ogni collezionista o persona onesta che si possa definire tale nel caso "addocchi" il tipo con il maltolto o tenti di venderlo si attiverà* per mettere fine a un vero e proprio furto, non ha nulla da temere di querele o altro perchè ha raccontato solo e soltanto la verità*
    3)diffondere una esaustiva descrizione dei pezzi, probabile che si vedano tra uno, due o tre mesi a qualche mercatino. di sicuro questo LADRO non si tiene a casa il corpo del reato.

    poi una considerazione finale: se ci facciamo mettere i piedi in testa in questa maniera e si tace davanti a queste cose, questi fattacci continueranno, (conosco un recuperante di 90 anni cui è successo lo stesso) e i malfattori resteranno impuniti, avendola vinta. questo non può e non deve succedere. MAI

    davide987
    D'avere il "barilotto"
    l'austriaco si vanta
    ma il bombardier d'Italia
    ha la "duecenquaranta"
    Bombardier, bombardier!

  3. #33
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    1) La parte lesa è rimasta vittima di RAGGIRO

    2) Il truffatore ha commesso reato di APPROPRIAZIONE INDEBITA

    3) La parte lesa DEVE sporgere REGOLARE DENUNCIA presso le forze dell'ordine.
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  4. #34
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Concordo pienamente con quanto scritto da Btg, Davide e Marco, in questo caso non agire siognifica aver perso i pezzi e essere in qualche modo complici delle conseguenze!
    E' dovere morale presentare istanza agli organi competenti, se non altro per far impazzire per alcuni anni il furfante, a conti fatti se i pezzi fossero originali (ma anche no in termini giuridici) comunque il danno economico cagionato sarebbe comunque elevato e tale da giustificare un' azione in merito!
    In questo caso le due parti si conoscono e il fatto è chiaro, a me anni fa fu sottratta una Polivalente, i sospetti ci sono ma non le prove certe per cui l'unica cosa che avrei potuto fare era una denuncia di furto contro ignoti, cosa che ha più o meno il valore del 2 di coppe, devo dire che comunque il sospettatto è uscito dal giro da parecchio e sia in giro che a casa mia non si vede più!
    Il caso succitato invece è chiarissimo , prima una bella diffida con ingiunzione di immediata restituzione del maltolto e poi una bella querela/denuncia in questo caso oltre l' impropiazione indebita si potrebbero aggingere altri reati tipo la truffa (gli oggetti sono stati prestati per studio quindi con raggiro), diffamazione, con probabili ingiorie (in quanto si viene accusati di dire asserire il falso sul fatto del prestito) e poi anche danni morali (certificati da un medico) per lo stato di depressione e senso di abbattimento in seguito al fatto, non è cosa da poco, ma deve muoversi subito prima che il tutto si sgonfi! Se non agisse su nessuno di questi fronti purtroppo non si vedrà* riconosciuto alcun diritto!! Tenete presente che poi solitamente il primo e sporre denuncia ovviamente è la parte lesa anche perchè ben pochi si sognerebbero di intraprendere un' azione legale senza essere in ragione!!!
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  5. #35
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Toscana
    Messaggi
    132
    Azz... che storiaccia!! mi succedesse a me non saprei se riuscirei a stare calmo!![!] Comunque secondo me dovrebbe denunciarlo subito, uno che fà* stè storie magari ha dei precedenti ed allora verrebbe smascherato subito..... Comunque in un modo o nell'altro cercherei di riavere i miei oggetti...... Certo che cè prorpio della gente di merda in giro!!

  6. #36
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    288
    Storia ributtante...poco da dire. Purtroppo truffe, "furti" del genere, gente che ci "marcia" si stanno moltiplicando nel nostro ambiente...
    Purtroppo il non avere testimoni del prestito (sicuro di non averli?), immagini dei pezzi, ma soprattutto la testimonianza del venditore da cui il collezionista gabbato ha avuto i pezzi è indice di pessime notizie...
    Direi che il collezionista DEVE INGEGNARSI se vuole riavere i propri pezzi prima di adire le vie legali.
    Amici miei, mi dispiace dirlo, ma se sperate nella giustizia, beh, desistete.
    Parlo per esperienza personale che ancora brucia...e brucia parecchio.
    Non auguro a nessuno di voi di trovarsi in un aula di tribunale per farsi "prendere per il c**o" dall'imputato, magari recidivo e dal suo legale...
    Francesco

  7. #37
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Umbria
    Messaggi
    991
    io ,ve lo dico xche' so' come sono,lo avrei pestato a sangue e lo dico,come dite voi,"per esperienza"vi assicuro che,ho mi ridava il maltolto ,o finiva messo male in ospedale.Poi,sarei andato insieme a lui dai CC. o ps.sensa tante storie e mi sarei prese le mie reponsabilita',ma quello ,la voglia di rubare gli passava di sicuro.So' che non e' politicamente corretto,e comunque sta' frase ma proprio rotto le balle,so' che sara' da villani menar le mani,ma io sono stato x piu' di 40 anni,una persona ragionevole,che x salvare il culo ai cosidddetti amici,si e' fatto sempre i cazzi propri e alcune volte,ne ho pagato le conseguenze.Adesso sara',forse,x i troppi traumi cranici e commozioni cerebrali,dovuti ad inc. stradali,che il mio carattere e' cosi' cambiato,visto che non avevo mai messo le mai addosso a nessuno fino a qualche anno fa',poi un giorno,vedendo maltrattare un cane,ho perso il lume dagli occhi,e da allora,mi e' successo diverse volte di perdere la pazienza,so' che sbaglio,ma bisogna anche vedere di cosa parlo, comunque chiudo qui'l'argomento.Se sono trascorse gia' 2 settimane,incomincio a preoccuparmi,in quanto chissa' gia' dove sara' finita tutta sta roba,comunque ripeto ,non e' possibile che un tizio del genere,la possa passare liscia.La storia del mini registratore la ho gia' usata,e se uno e' calmo e sa' come tirare fuori le parole a sto fetente,va' sicuro che gli riesce a spingerglielo in quel posto.Andare dai cc. o ps. come ha detto qualcuno,non so' se conviene,e' meglio andare da un buon avvocato,cosa assia rara anche quella comunque,e comunque io ho un pensiero,x carita',forse,e ne ho conosciuti anch'io di tali persone,(sono talmente buone ed innoque,che si faranno sempre far pipi' in testa)anche se meno delle dita di una mano,ma mi sembra strano che il derubato abbia tanta paura,da non aver fatto nulla in tutto questo tempo.Non e'(e faccio l'avvocato del diavolo)che abbia a sua volta paura che se facesse una denuncia od un esposto alla magistratura,non lo fa' x paura che poi possa,l'altro,tirare fuori qualcosa di poco bello su di lui? e non parlo solo dell'ambito collezionistico,xche'se ci pensiamo bene,la cosa e' alquanto strana,e parlo pero',non conoscendo il derubato,ma come gia' detto,quanti sono quelli che anziche reagire,passano 2 settimane a piangersi addosso sensa reagire?Qui' lo dico e qui' lo nego,e' tutta una mia supposizione.Spero solo che sto infame in qualche modo,la paghi.un saluto

  8. #38
    Utente registrato L'avatar di H
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Torino
    Messaggi
    1,157
    mi è venuta l'angoscia[xx(][xx(]

    non ho mai sentito nulla del genere.Non presterò mai nulla a nessuno e mi appresto a fotografare tutto quello che ho.
    H/Haflinger

  9. #39
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    ma truffato e truffatore sono stati messi in contatto da una terza persona ? hanno amici/conoscenze in comune ? i contatti tra i due, prima dell'incontro sono avvenuti telefonicamente ? si potrebbe trovarne traccia da tabulati telefonici ?

    comunque fotografare sempre tutto... tenersi un bell'archivio.... serve per eventuali rimborsi assicurativi ma anche per identificare e farsi restituire i propri pezzi tra la refurtiva che viene recuperata dalle FF.OO. .... (parlo più che altro di gioielli, orologi, ma, nel caso... )

    axel 1899

  10. #40
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Toscana
    Messaggi
    213
    Effettivamente delle foto non guasterebbero... pensa se quello,messo alle strette,fa la furbata di rendere dei falsi anziche' gli originali presi...li' si che sarebbe dura spiegare a chi non e' del settore la differenza tra un berretto "vero" ed uno "falso"...visto che praticamente sono uguali... [}]

    Tienici informati sulla cosa comunque...
    "Mentre la storia per un certo periodo può
    essere scritta dai vincitori, che per un po'
    se la tengono stretta, essa non si lascia mai
    governare a lungo."

    Reinhart Koselleck

Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato