Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 36

Discussione: un'altra vita rovinata

  1. #21
    Utente registrato L'avatar di CHri
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    1,468
    Citazione Originariamente Scritto da wyngo Visualizza Messaggio
    Grazie a Chri per quei manifesti...sono davvero azzeccati...
    Ciao Francesco
    Fanno passare l'idea di toccare i residuati bellici a chi né avesse l'intenzione!!

  2. #22
    Utente registrato L'avatar di gotica68
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    toscana
    Messaggi
    1,421
    riallacciandomi all'episodio aimè tragico narrato da Il Cav., speriamo che quest'oggettino sulla spiaggiaP1210796.jpgP1210804.jpgP1210796.jpg sia solamente metallo arrugginito!!!!!

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,127
    Educazione, non terrorismo o minacce di punizioni. LA campagna degli anni '50, quella con i manifesti, deve continuare anche con mezzi moderni in un paese che è tutto un ex campo di battaglia.

    Rawa Ruska
    Tutto considerato, un militare non è altro che un uomo rubato alla sua abitazione. (Il buon soldato Sc'vèik)

  4. #24
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Tanto più che quando si è trattato di sensibilizzare le popolazioni più a rischio (bambini e agricoltori) in paesi sconvolti da conflitti antichi o recenti come Somalia, ex-Yugoslavia, Iraq, Afghanistan, e via discorrendo, le nostre FF.AA. lungi dal ricorrere a soluzioni tecnologiche, hanno semplicemente stampato manifesti analoghi in lingua locale coi tipi di ordigno più comuni in bella evidenza. Soluzione semplice ed efficace anche per gli analfabeti...
    Quanto all' Italia i manifesti più che nelle scuole andrebbero messi nelle osterie!
    Un mio amico mi raccontava che ancora recentemente dopo qualche bicchiere di troppo la prova di coraggio dei villici nel cassinate era:
    1 trovare un residuato affiorante
    2 coprirlo di paglia e sterpi
    3 annaffiare di benzina
    4 dar fuoco e aspettare il botto a distanza "presunta" di sicurezza
    No comment...
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  5. #25
    Utente registrato L'avatar di wyngo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    497
    Citazione Originariamente Scritto da Il Cav. Visualizza Messaggio
    Tanto più che quando si è trattato di sensibilizzare le popolazioni più a rischio (bambini e agricoltori) in paesi sconvolti da conflitti antichi o recenti come Somalia, ex-Yugoslavia, Iraq, Afghanistan, e via discorrendo, le nostre FF.AA. lungi dal ricorrere a soluzioni tecnologiche, hanno semplicemente stampato manifesti analoghi in lingua locale coi tipi di ordigno più comuni in bella evidenza. Soluzione semplice ed efficace anche per gli analfabeti...
    Quanto all' Italia i manifesti più che nelle scuole andrebbero messi nelle osterie!
    Un mio amico mi raccontava che ancora recentemente dopo qualche bicchiere di troppo la prova di coraggio dei villici nel cassinate era:
    1 trovare un residuato affiorante
    2 coprirlo di paglia e sterpi
    3 annaffiare di benzina
    4 dar fuoco e aspettare il botto a distanza "presunta" di sicurezza
    No comment...
    ...ciao a tutti...
    Tempo fa in Sardegna incontrai una persona di circa 35 anni che aveva la gamba destra amputata sotto il ginocchio...ero fuori a cena e essendo amico del proprietario del locale, questi mi disse che quella persona, quando aveva circa 16 anni mentre portava a spasso un gregge di pecore col cugino, trovarono un'ordigno nella zona di pascolo, credo una granata d'artiglieria, e per scherzo dato che lo avevano visto fare a persone piu' grandi, ci misero paglia e sterpi sopra, dando fuoco al tutto.
    L'esplosione non si fece attendere molto e la distanza di sicurezza che adottarono, non impedi' che una scheggia amputasse la sua gamba e una seconda feri' su cugino, fortunatamente non troppo seriamente, permettendogli di andare a chiamare i soccorsi.
    Ovviamente non commento la cosa e in quel caso ebbi davvero un pensiero triste per quell'evento e i ragazzi coinvolti, che nella sua stupidita' aveva un che di tragico e si discosta molto da questo che è oggetto del topic.
    Concordo con IlCav. per le soluzioni adottate dall'Esercito nei Paesi ( Bosnia, Kosovo, Afghanistan, Kurdistan, Somalia, Mozambico) dove si è intervenuto in missione e confermo che la cosa non si è affatto conclusa con la stampa di manifesti illustrativi ma ci sono stati incontri con i capivillaggio e le donne con i bambini; accordi di intervento su chiamata per scoperte casuali di oggetti strani e sospetti e infine in Libano, i Nuclei EOD dei Guastatori del Genio(ovvero gli artificieri) dell'Esercito Italiano hanno creato, dal nulla, un vero e proprio programma itinerante di sensibilizzazione dalla minaccia degli ordigni inesplosi ed in particolare contro le clusterbomb, nelle scuole primarie con lezioni, disegni e supporto degli insegnanti e pediatri, che ha avuto un'eco internazionale e un successo notevole, sicuramente contribuendo a ridurre gli incidenti da ordigni inesplosi e mine tra la gente civile di quel Paese martoriato dalla guerra.

    Mine risk edu2 Libano 2006a.jpg

    Nuovo Presentazione di Microsoft PowerPointa.jpg

    Nuovo Presentazione di Microsoft PowerPoint3.jpg

    Ciao Francesco
    Chi nega la ragion delle cose, pubblica la sua ignoranza

    Leonardo da Vinci

  6. #26
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,796
    Ottimo wyngo....................e bravissimi tutti, apprezzo moltissimo come state portando avanti questo topic............

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  7. #27
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Citazione Originariamente Scritto da squalone1976 Visualizza Messaggio
    Ottimo wyngo....................e bravissimi tutti, apprezzo moltissimo come state portando avanti questo topic............

    ChM

    Squalone, su altre cose il kazzeggio può essere anche ammesso, ma questa è una cosa dannatamente seria! Fortunatameente tutti i partecipanti l' hanno presa dal verso giusto...
    Non vorrei che qualcuno provasse a fare come Fernandel in un film francese dal titolo "Cresus", che trovata nei campi una bomba da 250 lbs. tentava di farla brillare sparando a pallettoni con la doppietta a due metri di distanza, protetto solo da un muretto a secco e un vecchio Adrian della 1^ g.m. Vabbè che poi la bomba si rivelava un container zeppo di milioni di Franchi in pezzi da 100, sganciato dali Alleati per il maquis, ma quello era un film!
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  8. #28
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,796
    Vero cav.................vero...................
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    1,391
    Però vorrei dire una cosa: ancora oggi è possibile trovare degli ordigni inesplosi (parlo in campo nazionale) ,ad esempio, qui a genova, un po di tempo fa c'è stato un susseguirsi di ritrovamenti di questo genere. Quello che voglio dire è che, nonostante ciò, non mi è mai stato proposto di partecipare a qualche lezione su come comportarsi in caso di ritrovamenti di questo genere. Certo, io ormai vado alle superiori, però se accadesse a qualche bambino, quest'ultimo credo sarebbe tentato a toccare l'ordigno, con conseguenze che Dio solo sa. Penso che il Ministero dell'istruzione dovrebbe muoversi in questo senso, per evitare che accadano altri spiacevoli inconvenienti. Potrebbe sembrare un po esagerato parlarne già a bambini, però credo che se un insegnamento di questo genere venga dato abbastanza presto(intendo alle medie) questo possa rimanere, in qualche modo, inculcato(scusate il termine) nella testa del bambino che crescendo si porterà sempre con se. Un bambino non credo(?) che vada con il metal detector, però può succedere che l'ordigno venga trovato anche in una semplice cantina. Allego parti del giornale locale che ho tenuto.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Sono anche su Facebook: German militaria collezionismo

  10. #30
    Utente registrato L'avatar di CHri
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    1,468
    Citazione Originariamente Scritto da Hans 98 Visualizza Messaggio
    Però vorrei dire una cosa: ancora oggi è possibile trovare degli ordigni inesplosi (parlo in campo nazionale) ,ad esempio, qui a genova, un po di tempo fa c'è stato un susseguirsi di ritrovamenti di questo genere. Quello che voglio dire è che, nonostante ciò, non mi è mai stato proposto di partecipare a qualche lezione su come comportarsi in caso di ritrovamenti di questo genere. Certo, io ormai vado alle superiori, però se accadesse a qualche bambino, quest'ultimo credo sarebbe tentato a toccare l'ordigno, con conseguenze che Dio solo sa. Penso che il Ministero dell'istruzione dovrebbe muoversi in questo senso, per evitare che accadano altri spiacevoli inconvenienti. Potrebbe sembrare un po esagerato parlarne già a bambini, però credo che se un insegnamento di questo genere venga dato abbastanza presto(intendo alle medie) questo possa rimanere, in qualche modo, inculcato(scusate il termine) nella testa del bambino che crescendo si porterà sempre con se. Un bambino non credo(?) che vada con il metal detector, però può succedere che l'ordigno venga trovato anche in una semplice cantina. Allego parti del giornale locale che ho tenuto.
    Questi ordigni sono ancora presenti in tutta Italia! Anche dove abito io, quando il comune di Cagliari fa dei lavori capita che venga alla luce qualche ordigno! Qualche anno fà hanno dragato della sabbia dal mare per allargare la spiaggia del Poetto e qualche grossa bomba ha fatto capolino sulla battigia!!
    Ma non c'è da meravigliarsi,sè si pensa a quante tonnellate di bombe sono state sganciate nel nostro paese durante la Seconda Guerra Mondiale!! In provincia di Olbia da poco, durante la ristrutturazione di una vecchia abitazione, degli operai hanno trovato 3 bombe a mano risalenti proprio al secondo conflitto mondiale!

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato