Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16

Discussione: uno strano ritrovamento

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275

    uno strano ritrovamento

    Un mio caro amico, ristrutturando la casa di campagna già* appartenuta al padre ha ritrovato alcune armi antiche che ha regolarmente denunciato.
    Fin qui nulla di strano.
    La cosa strana è rappresentata dalla tipologia di due dei fucili ritrovati che sono molto grandi.
    Le dimensioni e la presenza su di uno di un supporto da infilare in un muro (od in una murata)
    mi fanno pensare ai fucili da ramparo. peccato che per quel (poco) che ne so i fucili da ramparo avessero l`accensione a pietra focaia, mentre quelli oggetto di questo post abbiano l`accensione a luminello.
    Le batterie sono una a molla avanti e l`altra a molla indietro
    Le canne, molto danneggiate parrebbero essere rigate e sono una tonda (diametro 60) e l`altra ottagonale (diametro 63)
    La lunghezza totale, visto il danneggiamento è difficilmente determinabile come pure il calibro
    mentre i legni, meglio conservati, sono lunghi rispettivamente 110mm e 1150 mm
    La fattura delle batterie e l`aspetto generale mi farebbe pensare ad una origine militare (francese?)
    ma non ho trovato nulla di simile sui vari testi consultati ( neppure sul completissimo Budriot)
    e neppure in rete.
    Non sono apparentemente visibili marchi ( e questo farebbe propendere per una produzione artigianale)
    Furiere, se ci sei batti un colpo..
    Ecco le foto scattate dal mio amico

    [attachment=5:85ur1o8s]DSCF6899.JPG[/attachment:85ur1o8s]

    [attachment=4:85ur1o8s]DSCF6900.JPG[/attachment:85ur1o8s]

    [attachment=3:85ur1o8s]DSCF6901.JPG[/attachment:85ur1o8s]

    [attachment=2:85ur1o8s]DSCF6902.JPG[/attachment:85ur1o8s]

    [attachment=1:85ur1o8s]DSCF6904.JPG[/attachment:85ur1o8s]

    [attachment=0:85ur1o8s]DSCF6928.JPG[/attachment:85ur1o8s]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: uno strano ritrovamento

    Non saranno mica gli antesignani dei fucili da caccia alle anatre in palude? La forcella per il brandeggio mi fa proprio pensare a quelli. Ne fecero addirittura tipo cannone che sparavano fino ad un kg di piombo per volta.
    Anzi guardandolo bene mi sbilancio e tolgo il dubitativo.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275

    Re: uno strano ritrovamento

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Non saranno mica gli antesignani dei fucili da caccia alle anatre in palude? La forcella per il brandeggio mi fa proprio pensare a quelli. Ne fecero addirittura tipo cannone che sparavano fino ad un kg di piombo per volta.
    Anzi guardandolo bene mi sbilancio e tolgo il dubitativo.
    Se hai notato ho detto che la forcella pareva adatta ad un foro nel muro od in una murata
    (quindi in una barca). In effetti era la prima cosa che avevo pensato, ma la rigatura delle canne? E la fattura delle batterie e contro piastre che ricordano moltissimo le armi militari francesi? mah..
    Inoltre nella zona del ritrovamento non ci sono nè laghi nè paludi

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: uno strano ritrovamento

    Citazione Originariamente Scritto da Oscar
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Non saranno mica gli antesignani dei fucili da caccia alle anatre in palude? La forcella per il brandeggio mi fa proprio pensare a quelli. Ne fecero addirittura tipo cannone che sparavano fino ad un kg di piombo per volta.
    Anzi guardandolo bene mi sbilancio e tolgo il dubitativo.
    Se hai notato ho detto che la forcella pareva adatta ad un foro nel muro od in una murata
    (quindi in una barca). In effetti era la prima cosa che avevo pensato, ma la rigatura delle canne? E la fattura delle batterie e contro piastre che ricordano moltissimo le armi militari francesi? mah..
    Inoltre nella zona del ritrovamento non ci sono nè laghi nè paludi
    Ho notato l'accenno e capito che è rigato e con piastra militaresca.
    Consideriamo che erano dei "custom" e che la piastra perciò poteva avere anche provenienza militare, bastava funzionasse. La rigatura poi favorische l'apertura della rosata con un effetto dispersante estremamente utile in ambito palustre. Anche la lunghezza della canna è tipica degli attrezzi da palude. Magari volevano fare fuori un intero stormo di storni o colombi se non avevano anatre in zona o utilizzarlo in zone di passo da postazione fissa.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275

    Re: uno strano ritrovamento

    Citazione Originariamente Scritto da Andrea58
    Ho notato l'accenno e capito che è rigato e con piastra militaresca.
    Consideriamo che erano dei "custom" e che la piastra perciò poteva avere anche provenienza militare, bastava funzionasse. La rigatura poi favorische l'apertura della rosata con un effetto dispersante estremamente utile in ambito palustre. Anche la lunghezza della canna è tipica degli attrezzi da palude. Magari volevano fare fuori un intero stormo di storni o colombi se non avevano anatre in zona o utilizzarlo in zone di passo da postazione fissa.
    Giustisimo. Unica obbiezione anche le batterie hanno dimensioni doppie rispetto a quelle dei
    miei fucili avancarica franncesi (un 1822 a molla avanti ed un1842 a molla indietro)

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: uno strano ritrovamento

    In effetti a guardarlo senza riferimenti è abbastanza proporzionato mentre il luminello sembra standard.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: uno strano ritrovamento

    Andrea ha detto esattamente le stesse cose che avrei scritto io!
    Quasi sicuramente (uso il quasi perché l'assolutismo è pericoloso) è un fucilone da lago per la caccia alle anatre in posa.
    Dovevano coprire un'area piuttosto vasta con sufficente potenza penetrante con un solo colpo, dopo di ché lo stormo si sarebbe involato!
    Ho conosciuto molti anni fà* un'armaiolo che le produceva su richiesta e tutto il sistema era proporzionato al calibro realizzato. Ovviamente in questo caso il luminello è fatto per fulminanti normali, non ingigantivano anche gli inneschi...
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  8. #8
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: uno strano ritrovamento

    ... dovrebbero essere militari e destinate alla difesa di opere fortificate ... Ricordo un qualcosa del genere ma al momento non riesco a mettere a fuoco.

    Invece potresti aiutarmi misurando il calibro e il diametro esterno alla bocca e ... fotografando le batterie accanto a quelle 1822 e 1842. Secondo me dovrebbero essere lisci.

    Il fatto che siano militari lo si evince, dal cane "alla piemontese" del molla avanti, dalle minuterie e dall'accuratezza dell'incassatura.


    ... che poi siano stati utilizzati per più utili scopi in palude... questo è altra cosa


    Ciao

    FM
    E' la somma che fa il totale.

  9. #9
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: uno strano ritrovamento

    uhm, non vorrei avessero cambiato le canne... Infatti non vedo il rampone dietro il vitone di culatta che si incastrava nell'apposito foro (quadro) del pezzo metallico fissato al legno del calcio ...

    [attachment=1:2vri0pie]DSCF6899.JPG[/attachment:2vri0pie]


    [attachment=0:2vri0pie]DSCF6928.JPG[/attachment:2vri0pie]

    Ciao

    FM
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    E' la somma che fa il totale.

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990

    Re: uno strano ritrovamento

    Fucili da ramparo, questi sconosciuti...
    Non saprei risolvere il dilemma di questi fuciloni, se siano militari e appunto da ramparo, oppure "volgari" armi da caccia alle anatre in palude, ma una cosa posso affermarla con ragionevole certezza, da umile appassionato di fortificazioni: l'uso dei fucili militari da ramparo nell'800 si protrasse anche a tutta l'epoca del luminello a percussione, ma non solo, tanto che furono impiegati anche nella guerra Franco-Prussiana del 1870-71 versioni maggiorate da ramparo delle armi d'ordinanza a retrocarica prussiane, bavaresi e francesi.
    Purtroppo le notizie normalmente reperibili su queste armi sono scarsissime, e le immagini pressochè inesistenti, comunque l'uso deve essersi protratto almeno fino agli anni 1870.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato