Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 40

Discussione: vero o copia?

  1. #21
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Caro Alain con mp ti faccio avere tutto quanto possa servirti per il libro. per quanto riguarda la discussione mi interessa semplicemente approfondire l'argomento. E' una materia quella affrontata che oltre a me stesso può servire ad altri utenti e poterla sviscerare con più persone e molto interessante e costruttivo.Pertanto mi auguro qualche altro intervento. Ciao
    luciano

  2. #22
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Estero
    Messaggi
    678
    Ok Luciano grazie come sempre sei molto gentile, per la discussine io intendevo basta le polemiche sono daccordo che più si approfondice meglio è [^][ciao2]

  3. #23
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Estero
    Messaggi
    678
    Qualche altro particolare

    _
    Immagine:

    111,56*KB

    Immagine:

    114,33*KB

    Immagine:

    115,68*KB

    Immagine:

    116,12*KB

    Immagine:

    113,78*KB

    Immagine:

    111,82*KB

    Immagine:

    105,37*KB

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    64
    Mi associo ai commenti negativi, mi dispiace Borde14 ma anche l'elmo non è autentico, è una buona copia Cecoslovacca, probabilmente fatta con lo stesso acciao e con la autentica macchina del tempo, peccato (è una fortuna) che non avendo trovato i punzoni i falsari si siano inventati i caratteri.
    La misura dell'elmo (71) non è autentica dell'epoca, negli originali il numero uno non ha la gambetta.
    Per fortuna è un regalo. []
    Luca

  5. #25
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Non concordo a causa delle seguenti considerazioni. Il marchio ET sul finire del 1942 è stato sostituito con il marchio CKL produzione EISENHUTTENWERKE - THALE. Non sò del fatto che il numero 1 debba essere senza gambetta ma guardando le lettere e i numeri sono di forma e grandezza simili e può essere che diversificando la produzione possa essere così. Pertanto la cosa mi sembra in sintonia con il periodo.[ciao2]
    luciano

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    273
    Citazione Originariamente Scritto da cocis49

    Non concordo a causa delle seguenti considerazioni. Il marchio ET sul finire del 1942 è stato sostituito con il marchio CKL produzione EISENHUTTENWERKE - THALE. Non sò del fatto che il numero 1 debba essere senza gambetta ma guardando le lettere e i numeri sono di forma e grandezza simili e può essere che diversificando la produzione possa essere così. Pertanto la cosa mi sembra in sintonia con il periodo.[ciao2]
    Mi spiace ma come scritto da ongaro é ormai accertato che i gusci marcati ET71(con il piede sull'1)sono copie cecoslovacche.

    Saluti

  7. #27
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Ti ringrazio di aver riacceso questo interessantissimo topic.Ma quello che dici può essere vero non voglio metterlo in dubbio ma ritendo che questo dell'uno senza gambetta possa riferirsi a quelli marcati et e non quelli marcati ckl che se noti sia le lettere che i numeri sono identici per grandezza e forma poi se la memoria non mi inganna non vi è una specifica dell'esercito particolare che l'uno debba essere senza gambetta. Ciao
    luciano

  8. #28
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Dico qualcosa anch'io.
    Il guscio a prima vista appare credibile, ma come giustamente afferma Panzergrenadier la gambetta sotto al n. 1 è solitamente associata alle copie cecoslovacche, peraltro, pare, ricostruite con MACCHINARI D'EPOCA, abbandonati in qualche fabbrica e riesumati in tempi recenti, ma, appunto, sbagliando la punzonatura.
    Peraltro è difficile escludere:
    1) che in seguito i "riproduttori" si siano adeguati e abbiano corretto l'errore.
    2) che anziché stampare gusci misura 71 abbiano stampato, che so, 68 o 70.
    3) che effettivamente esistano gusci autentici col n. 1 con la gambetta

    Anche sull'interno ci sono un paio di punti sicuramente dubbi:
    - la cucitura a zig zag pare sicuro indice di rifacimento postbellico
    - il cerchio in alluminio, in corrispondenza della giunzione, nella parte anteriore dell'elmetto, dovrebbe essere saldato e non rivettato e la sovrapposizione molto minore di quella che appare nell'elmetto in questione. La saldatura generalmente è fatta molto bene, tanto che talora è difficile notarla e il cerchio sembra tutt'uno.

    Riguardo a questo ultimo particolare, ad onor del vero, recentemente, parlando con un collezionista di primissimo livello e di fama internazionale, mi ha assicurato che, pur con una sovrapposizione meno appariscente di quella di quest'elmetto, cioè 5/10 mm, esistono cerchi non saldati ma solo rivettati.
    Ed effettivamente ne ho visto almeno uno con questa caratteristica, fotografato in una importante e spesso citato volume dedicato agli elmetti, opera di frequente riferimento per gli appassionati di tutto il mondo.

    Ritornando un attimo sul guscio, un altro particolare spesso indicato come indice di autenticità* è la modalità* della piegatura del bordo, che dovrebbe presentare come una incisione parallela al bordo stesso, lasciata dalla macchina piegatrice, come quella che si nota nell'elmetto postato da Barbudos.
    Anche qui, non mi sento comunque di escludere che possano essere buone entrambe le tipologie, in quanto non credo che tutti gli elmetti passassero dalla stessa macchina utensile, per cui non è detto che fossero perfettamente identiche.
    Per esempio posto una immagine di un elmetto che come marchi e resto sembra OK e il bordo invece è una via di mezzo tra quello di Barbudos e quello proposto in esame nel topic.

    Comunque questo è un terreno minatissimo, e la psicosi del falso credo che faccia bocciare inevitabilmente il 99% dei pezzi, anche perché è molto più facile, meno responsabilizzante, più probabile evitare brutte figure, dicendo "falso" anziché "vero", o anche solo "forse".


  9. #29
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Ciao piesse grazie anche a te per il contributo a questa interessante discussione.
    Devo premettere che non ho nessun interesse su questo elmo è solo che mi interessa ragionare sulle cose.
    Concordo con te sull'ultimo paragrafo che è sostanzialmente quello che dico quasi dall'inizio.
    Ottima anche la tua osservazione sul cerchione e sulla piegatuta.
    Sul cerchione può essere che sia proveniente da altro elmo forse più grande e poi adattato sempre con pezzi originali.
    Noi solitamente vediamo cashi marcati ET con numeri che risultano essere per così dire sottili mentre qui ci troviamo con uno marcato ckl e relativi numeri più grossi (questo marchio esisteva).
    Ora posso supporre che questa ditta abbia avuto questo tipo di punzone e che le proprie presse piegassero il bordo in questa maniera certo sarebbe molto utile poter vedere un casco originale così marcato per poter fare un raffronto.
    Per quanto riguarda la cucitura del cuoio potrebbe essere un errore visto anche quelli che ho postato.
    Quando dico che questo topic è interessante lo dico perchè qui vanno a scontrarsi almeno 3 scuole di pensiero e più precisamente la 1° che prevede che tutto debba corrisponda anche nei minimi particolari a quanto scritto e documentato ribadendo la precisione teutonica, la 2° che pur tenendo conto di tutti i fattori considera la possibilità* di qualche errore e svarione (per altro documentato) delle maestranze e pertanto addio alla precisione, la 3° quella che considera originale anche elmetti rimontati con parti sempre d'epoca e vissuti.
    Io personalmente ed è il mio pensiero personale propendo per gli ultimi 2 pensieri.
    Si era detto che la camo era tarocco ma ho postato immagini che a mio parere annullano questo discorso, il cuoio al di là* della cucitura mi sembra originale per tutti gli elementi che si vedono, le cinghiole, il marchio esiste, la verniciatura per me è a posto e come indicato da altri utendi su altri elmetti il bordo è rugginoso e non verniciato come su alcuni falsi ora mi domando questi taroccatori stranieri è possibile che si siano presi tanta briga?? forse sì ma mi sembra un pò improbabile.
    Si dice spesso che molti oggetti vengono riprodotti da macchinari abbandonati e questo può essere vero forse per le cose di una certa grandezza ma i macchinari per produrre caschi sono imponenti ho visto delle foto e nel dopo guerra quando si fondeva di tutto e di più vuoi per carenza di ferro/acciaio vuoi per quadagnare qualcosa si smontava e si distruggeva.
    Ritengo abbastanza improbabile che qualcuno lungimirante abbia conservato queste attrezzature per poi usarle negli anni successivi per taroccare i pensieri di quella gente penso fossero ben altri.
    Con questo non intendo nella maniera più assoluta escludere e lo dico a tutti che non ci siano falsificatori anzi ultimamente si assiste a un continuo immettere falsi sul mercato e guarda caso materiale tedesco quello che su 10 collezionisti 7 preferiscono collezionare. E' ovvio è la legge della domanda e offerta. Nel terminare preciso che non ho e non intendo essere portatore di verità*. Ciao
    luciano

  10. #30
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Citazione Originariamente Scritto da borde14

    Qualche altro particolare

    Immagine:

    116,12Â*KB
    Ritorno su questo argomento per una precisazione che purtroppo ritengo negativa per la valutazione dell'elmetto dell'amico Borde: osservando un elmetto da parà* che possiedo e che ritengo una copia ho notato lo stesso tipo di bottone a pressione dell'elmo in questione e la cosa mi sembra quantomeno strana.
    Non esprimo giudizi, ma volevo solo farlo presente.
    ..a meno che sia buono anche il mio....magari!

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato