Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

Discussione: voi cosa fareste

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    374

    voi cosa fareste

    Buon giorno a tutti vi volevo presentare l' ultimo arrivo in famiglia si tratta di un elmo da cavalleria Vittorio Emanuele secondo dopo essere stato nel più completo abbandono per più di 150 anni ha rivisto la luce, le condizioni come vedete non sono delle migliori ma ha il pregio di non essere mai stato toccato e rimaneggiato con accrocchi impropri come spesso si vedono su tanti elmi. Ora la domanda voi cosa fareste lo lasciereste come è o provereste una LEGGERA PULITURA a mè piace molto la patina che lo ricopre e sono del' parere di lasciare sempre gli oggetti nello stato di ritrovamento ma in questo caso temo che la ruggine continui a lavorare e diventi passante nonostante vi abbia applicato un leggero strato di olio protettivo ai siliconi sono aperto ad ascoltare i vostri consigli grazie a tutti
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato L'avatar di memento11
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    472
    Io un tuffo leggero nell'ossalico lo farei...
    Ricordati di non Dimenticare

  3. #3
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,793
    ci sono residui di pelliccia attaccati all'elmo, non so come sia l'interno, ma escluderei l'ossalico, una lucidatina e ma niente di più e lo terrei così mettndelo in bella vista, perchè merita la massima visibilità.

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    164
    Assolutamente nessun ossalico.....Ferma la ruggine con qualche prodotto, eventualmente paglietta ed olio sul metallo ed un po' di vasellina in olio sulla pelle di foca per prevenire ulteriori cadute dei peli.Se rimesso su con aggiunte di pezzi mancanti diverrebbe un'accrocco,cosi ha il suo fascino.Luciano

  5. #5
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858
    lasciatelo stare così per carità!!!!!
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    447
    Tienilo così come è. Blocca solo la ruggine. Se non ti piace come è cedilo, ma non toccarlo. Parere personale.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    374
    Grazie per i consigli ho dato solo un p'ò d'olio sulla ruggine e della crema neutra alla glicerina per ammorbidire la pelle che era talmente secca da sembrare cartone ( ora si è ammorbidita e le pieghe fatte dal' ritiro della pelle si stanno attenuando) per l' ossalico no ci penso propri avrei paura di rovinare la pelliccia e non sò come reagirebbe l'ottone della cresta mi piace molto così e così rimarrà grazie ancora ciaoooo e buone feste a tutti

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    388
    Citazione Originariamente Scritto da coloniale Visualizza Messaggio
    lasciatelo stare così per carità!!!!!
    PER CARITA' non toccarlo!!!!! un pezzo del genere nell ossalico?

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,127
    Meglio "pagare" un restauro che fare tentativi! Così com'è solo pulizia e basta.

    RR
    Tutto considerato, un militare non è altro che un uomo rubato alla sua abitazione. (Il buon soldato Sc'vèik)

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    10
    Al di là dei consigli più o meno sensati, se tu lo vendessi, io lo pagherei bene.Volevo chiarirlo sperando di non avere urtato la tua sensibilità. Se non lo vendi, restauralo: è un pezzo bello, ma non eccezionale, e DEVE essere messo in condizione di confrontarsi con quanto offre il mercato, sempre nel rispetto assoluto di quanto è rimasto.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato