Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15

Discussione: Webley ed Enfield revolver

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    1,230

    Re: Webley ed Enfield revolver

    Citazione Originariamente Scritto da Absolut
    SPF, vado a memoria, non ha niente a che fare con Shangai, ma è Singapore Police Forces.
    Non si tratta di una Webley, ma di una Webley Scott, ed il calibro è il .38/200.
    Dimensionalmente è un calibro .38 Smith Wesson (NON .38 Special) dotato di una palla da 200 grani.
    Il revolver Webley Scott fu prodotto in almeno tre diverse lunghezze di canna, e non fu adottato solo dalla Gran Bretagna.
    Ad esempio quello adottato dalla Singapore Police Forces era una versione corta, attorno ai 2 pollici, ed era contraddistinto da una sicura a traversino che agiva direttamente sul cane.
    Di recente si sono visti alcuni pezzi che arrivano da Israele, e che portano impressi sul lato destro il punzone di accettazione militare e quello dell'IDF.
    Sono dei revolver con canna da 4 pollici, e devono essere rimasti in servizio piuttosto a lungo, visto che nel 1982 ancora Israele produceva fondine nuove per i revolver Webley Scott.
    Come detto, te la fotograferò: l'unica cosa certa è che la canna non è da due pollici, è della stessa lunghezza di quella del revolver Enfield (4 inches?)

  2. #12
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275

    Re: Webley ed Enfield revolver

    Comunque il meccanismo in sola doppia azione con la corsa del grilletto estremamente lunga e pesante non rese l`arma molto popolare fra la truppa che in molti casi preferì rivolgersi ad altre armi come Colt e Smith& Wesson
    La munizione
    Appena prima dell`inizio delle ostilità* all`Inghilterra venne il dubbio che la munizione d`ordinanza,praticamente una 38 S&W, rinominata 380/200 0 38/200 (caratterizzata da una palla round nose di piombo nudo con una v0 di 200 m/s)potesse violare la convenzione di Ginevra essendo assimilabile ad un proiettile espansivo. Venne pertanto introdotta una nuova cartuccia con palla da 178 grani, con rivestimento metallico che richiese un adattamento degli organi di mira. Venne messa in servizio come "Cartridge, Pistol, .380 Mk IIz" anche se la vecchia cartuccia continuò ad essere usata in addestramento.

    Le ditte fabbricanti
    La gran parte degli Enfield No 2venne costruita dalla RSAF (Royal Small Arms Factory) ma per le necessità* della guerra la costruzione fu demandata anche ad altre ditte come la Albion Motors in Scozia, che le costruì dal 1941 al 1943 e come la HAC (Howard Auto Cultivator Company) nel Nuovo Galles del sud in Australia. Dei pochi esemplari costruiti da questa ditta la maggior parte venne distrutto dopo essere stata ritirata dal governo australiano all`epoca di una delle campagne anti armi, per cui sono rarissimi.

    Il periodo dopo la guerra
    I revolver in questione vennero ancora consegnati alle truppe del Commonwealth dopo la guerra fino al loro ritiro nel 1963. Durarono così a lungo per l`estrema carenza di cartucce che non ne consentivano l`uso. Pare che la dotazione fosse di due cartucce per pistola all`anno. Comunque vennero fornite delle Webley Mk III & Mk IV .38/200 alla (Royal) Hong Kong Police ed alla Royal Singaporean Police. Fornitura iniziata dagli anni 30 e proseguita dopo la guerra. Queste armi furono dotale di una inusuale sicura a traversino situata nel calcio. Vennero gradualmente ritirate negli anni 70 e sostituiti da revolver Smith&Wesson in 38. Devo aggiungere per ultimo che, come dimostrano le foto sicuramente alcuni Webley Scott andarono ad armare l`esercito israeliano.

    La Webley Scott della Polizia di Singapore

    [attachment=5:3uskjqqk]DSC_0322 m.JPG[/attachment:3uskjqqk]

    [attachment=4:3uskjqqk]DSC_0323 m.JPG[/attachment:3uskjqqk]

    L'emblema della Webley sulle guancette

    [attachment=3:3uskjqqk]DSC_0324 m.JPG[/attachment:3uskjqqk]

    La sicura a traversino

    [attachment=2:3uskjqqk]DSC_0325 m.JPG[/attachment:3uskjqqk]

    La scritta identificativa

    [attachment=1:3uskjqqk]DSC_0327 m.JPG[/attachment:3uskjqqk]

    L'emblema della Webley sul castello

    [attachment=0:3uskjqqk]DSC_0328 m.JPG[/attachment:3uskjqqk]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  3. #13
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275

    Re: Webley ed Enfield revolver

    Per ultimo le immagini della Webley dell'esercito israeliano

    [attachment=2:31a2tbe8]DSC_0329 m.JPG[/attachment:31a2tbe8]

    [attachment=1:31a2tbe8]DSC_0330 m.JPG[/attachment:31a2tbe8]

    I marchi dell'esercito israeliano

    [attachment=0:31a2tbe8]DSC_0331 m.JPG[/attachment:31a2tbe8]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  4. #14
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: Webley ed Enfield revolver

    Ecco, lo sapevo....
    Non ho mai il coraggio di leggere i topic di Oscar perché poi ci trovo cose come queste e patisco la "sindrome di Stendhal"!

    Complimenti, ancora una volta un topic da leggere con attenzione... e da ammirare!

    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  5. #15
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275

    Re: Webley ed Enfield revolver

    Intanto grazie per gli immeritati complimenti.
    Credevo di avere finito ma Absolut, che ha scoperto di essere incompatibile con il log in di WW, mi ha mandato due belle immagini della trasformazione in calibro 22 per la Webley Mk VI .
    Cito le sue parole:


    allego le foto della conversione Parker Hale in calibro .22lr per la Webley Mark VI.

    La caratteristica è quella che la cartuccia è inclinata, e quindi la palla deve "curvare" per entrare in canna :-) Era un modo rapido per trasformare la percussione centrale in anulare senza intervenire sul percussore....
    Eppure funziona perfettamente :-)

    [attachment=1:2wd7l8h9]web2.jpg[/attachment:2wd7l8h9]

    [attachment=0:2wd7l8h9]web3.jpg[/attachment:2wd7l8h9]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato