Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 16 di 16

Discussione: WHW

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Molto belli Kurt!
    Nemmeno io so a cosa servivano o cosa rappresentano,ma penso che foissero una qualch eforma di riconoscimento dato appunto per il sostegno al Reich!Poi,xchè questi piuttosto che altre forme di decorazione,non ho la più pallida idea!

  2. #12
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Molto belle ma come gli altri anch'io penso che siano dati dietro offerta un pò come dite voi.Le figurine (per i mestieri)i dischetti in alluminio (fiori di campo) e vetro (insetti)sono come fossero delle serie un pò come avviene anche oggi per invogliare a completare le varie tematiche tramite acquisti o offerte.
    luciano

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    304
    Aggiornamento


    Immagine:

    80,02*KB
    Contattatemi per fare degli scavi o visitare i bunker
    Kurt Meyer

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    e' vero Kurt..non era così piena...

    dì la vertà*, le produci tu con la resina...

    Kurt sto a rosicaree!!
    voglio venire a trovarti maledizione del lavoro e dei soldi...
    Ciao
    digjo

  5. #15
    Utente registrato L'avatar di Cavaliere nero
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,157
    Pure io vorrei...ma non posso [V] Magari un giorno...
    Secondo me erano oggetti che venivano dati simbolicamente in cambio di offerte alle organizzazioni statali e non. Nell'Impero Austro-ungarico, durante la prima guerra mondiale in cambio di offerte veniva dato un chiodo da piantare in una statuina di legno (tipo portafortuna) che i raccoglitori di fondi avevano con sè, 1 corona: chiodo di ferro, 5 corone: chiodo d'ottone (mi sembra), vi fu anche un'unità* che prese questo chiodo come suo distintivo.
    Quelli quadrati coi bordi di plastica ed al centro un soldatino disegnato (o ricamato su stoffa): sapete se ne esistono di falsi? Perchè anche io ne avrei per le mani.
    [center:377uncav]La sera risuonano i boschi autunnali
    di armi mortali, le dorate pianure
    e gli azzurri laghi e in alto il sole
    più cupo precipita il corso; avvolge la notte
    guerrieri morenti, il selvaggio lamento
    delle lor bocche infrante.
    Georg Trakl[/center:377uncav]

  6. #16
    Moderatore L'avatar di BIGGET
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    2,445
    Splendidi Kurt.[^]

    Questi piccoli oggetti, che riproducevano dagli animali ai fiori ai lavori alle armi...e chi più ne ha....
    erano venduti dai bambini in tutte le occasioni di ritrovo, generalmente civili (o al massimo para-militari) come sorta di autofinanziamento che spaziava dalle famiglie povere ai mutilati...
    I bambini giravano fra i partecipanti alla festa del paese e vendevano, per pochi spiccioli, questi oggettini. Che ,molte volte, venivano semi-autoprodotti.

    Complimenti.A me piacciono moltissimo, sono uno specchio diverso della società* della Germania durante il Terzo Reich, fatto non solo di passo dell'oca e Mauser...

    Saluti BIGGET[ciao2]
    Perché negarlo...mi piaccion le Fibbie!!

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato