Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 24

Discussione: X Mas: Compagnia D'Annunzio in combattimento

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Veneto
    Messaggi
    275
    Loro si meritano tutto l' Onore, così come il mio plauso va all' Autore della mirabile ricerca, ma non dimentichiamo chi ha infangato la loro memoria, vendendo per via politica anzichè riscattare "manu militari" anche altri pezzi d' Italia che con un po' di meno vigliaccheria e meno aumma aumma internazionalista avremmo anche potuto conservarci!
    baffobruno

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    1,230
    Baffobruno, non mi sembra che l'Italia abbia vinto la IIGM, la Francia e la Jugoslavia sì: non ho capito bene quello che vorresti dire, che i governi italiani dopo il 1945 avrebbero dovuto intraprendere delle azioni militari per prendersi Briga, il col di Tenda, Pola e Fiume? Non lo so, magari anche Spalato? Ti ricordo che in base a Yalta la Jugoslavia era zona di influenza al 50% degli alleati e al 50% dell'URSS, nonché il fatto che dopo la rottura tra Tito e Stalin gli USA hanno appoggiato la Jugoslavia in modo discreto ma sostanziale: direi che per come sono andate le cose, è davvero cara grazia se all'Italia sia toccata Trieste. Se poi fossero mai andati in porto i piani di Churchill per uno sbarco nei Balcani nel 1944, ce la potevamo scordare. Più che di tradimenti, parlerei di abilità* della diplomazia italiana dell'epoca, e di ... fortuna, visto che con la nascita della NATO si decise di permettere il riarmo dell'Italia, ma immaginare autonome iniziative militari dell'Italia tra il 1946 e il 1955 è semplicemente grottesco...

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    922
    analisi bizzarra!
    Il mio avatar è la foto di Arthur Kueger, Feldwebel ferito a Stalingrado, mancato nel gennaio 2009

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    1,230
    Bizarra? io la definirei basata su fatti storici (appunto)! Vorrei solo che i sostenitori di queste tesi "irredentiste" (uso questo rermine per carità* di patria, ma "revansciste" mi sembrerebbe molto più adeguato) mi spiegassero dove vedono le condizioni politiche che avrebbero permesso a un paese sconfitto dagli Alleati un'autonoma iniziativa militare nei confronti di quel che era uno stato che godeva di un loro sia pur limitato appoggio. Durante le manifestazioni trestine vi furono non pochi morti fatti dalle truppe del Governo Militare Alleato che spararono sui dimostranti antijugoslavi. Alla luce di questo, chiedo: in quale quadro o contesto di alleanze politiche l'Italia poteva permettersi di attacare la Jugoslavia nel 1945-46? O nel 1952, quando la rottura col Cominform spinse Tito a rinunciare all'idea di annettere Trieste? La mossa di Pella di schierare le truppe al confine fu un puro atto di propaganda interna, come è noto, a cui nno sarebber seguiti fatti di alcun genere, se non la ratifica della spartizione della zona A e della zona B. Peraltro, faccio notare a tutti i sostenitori della necessità* di tornare a un'Istria (e una Dalmazia?) italiana, che l'occasione ci sarebbe stata, dal momento che gli accordi di Osimo, del 1972, sono stati siglati con uno stato, la Jugoslavia, che si è dissolto nel 1991, e di cui né la Slovenia, né la Croazia costituiscono gli eredi (l'erede istituzionale era la federazione serbo-montenegrina, priva di sovranità* sulle zone in causa). Non mi risulta che nessuno abbia finché minimamente pensato di mettere in discussione lo status quo, eppure gli appigli, da un punto di vista giuridico, almeno a livello teorico, esistevano: sarà* un caso? Stiamo parlando di storia, se poi vogliamo parlare di sogni, anch'io potrei dirvi che se avessi dimostrato maggior volontà* e carattere avrei potuto sposare Carla Bruni... ma guarda caso se l'è sposata Sarkozy! Ripeto ancora una volta, se la mia è un'analisi bizzarra, mi farebbe sapere quali sono i FATTI che sostanziano altre ipotesi. L'impresa di Fiume fu possibile perché la I GM l'avevamo vinta, non mi sembra che le cose siano andate così nel 1945...

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,177
    Quello che dici è giusto. Vorrei aggiungere, però, che se l'Italia nel '92 avesse tentato di riprendersi ciò che le era stato tolto nel '45, si sarebbe trovata davanti una popolazione ben diversa da quella che abitava quelle zone nel '45. E questa popolazione non avrebbe certo permesso tanto facilmente all'Italia di riprendersi le terre perdute... Io ho origini istriane, ma non credo che al giorno d'oggi si possa parlare di irredentismo, ma di memoria storica, perchè l'unica maniera di onorare tutti coloro che sono morti o sono scappati dalla loro casa sia tramandare ai giovani italiani la memoria di quei tristi giorni(anche perchè i giovani d'oggi non sanno neanche dove sta sulla carta l'Istria, e di sicuro nn si immaginano che era Italia)
    <Sleep, my friend, and you will see
    That dream is my reality
    They keep me locked up in this cage
    Can't they see it's why my brain says “rage”>

    Metallica - Welcome home (Sanitarium)




    Photobooks fortificazioni <----- NEW! : Fortezze nascoste


    THOR, ODIN'S SON, PROTECTOR OF MANKIND, RIDE TO MEET YOUR FATE, YOUR DESTINY AWAITS!
    Amon Amarth - Twilight of the thunder god

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di Alpino X
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Angolo Terme (BS)
    Messaggi
    3,368
    Quoto buzz
    <<< Nec videar dum sim >>>

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    1,230
    Caro Buzz, sono completamente d'acordo con te. Anche a me dispiace, e molto, quando vedo i segni della presenza veneta progressivamente erosi via dalle coste dalmate, ed è importantissimo mantenerne vivo il ricordo, proprio in nome della verità* storica. Lo stesso vale per il dramma dei profughi, che forse in Italia è stato troppo a lungo rimosso.Non sto polemizzando con nessuno di questi concetti, ci mancherebbe, ma mi ha colpito la faciloneria di chi sembra rimpiangere improbabili iniziative militari in un'Europa prostrata dal conflitto mondiale e che ci vedeva dalla parte degli sconfitti. Con troppa facilità* oggi ci si vuole dimenticare che fu l'Italia ad aggredire la Jugoslavia, non il contrario, e che tutto quello che è capitato dopo la guerra ne è stata la conseguenza, secondo il ben noto principio del "vae victis". In una sezione del forum intitolata schegge di storia, credo sarebbe necessario dare prova di un po' di senso storico... o mi sbaglio?

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,177
    Hai completamente ragione. Per fortuna in questi ultimi anni qualcosa si è mosso (vedi la giornata del ricordo), spero che non si fermi lì. Sarebbe bello vedere scritto qualcosa sui libri di scuola...
    X quanto riguarda il discorso "nostalgico", prima di essere italiane quelle terre erano Austro-ungariche, o sbaglio? (la famiglia del mio bisnonno paterno era istriana di lingua tedesca) E allora facciamo una guerra per ricostituire l'Impero?
    <Sleep, my friend, and you will see
    That dream is my reality
    They keep me locked up in this cage
    Can't they see it's why my brain says “rage”>

    Metallica - Welcome home (Sanitarium)




    Photobooks fortificazioni <----- NEW! : Fortezze nascoste


    THOR, ODIN'S SON, PROTECTOR OF MANKIND, RIDE TO MEET YOUR FATE, YOUR DESTINY AWAITS!
    Amon Amarth - Twilight of the thunder god

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    922

    analisi bizzarra!
    ribadisco.
    Il mio avatar è la foto di Arthur Kueger, Feldwebel ferito a Stalingrado, mancato nel gennaio 2009

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596


    analisi bizzarra!

    quote2">

    ribadisco.
    a stò punto degnaci di una risposta nel dettaglio che superi il monosillabico..
    poichè un confronto di più punti di vista amplia sempre i confini della conoscenza personale e permette di riconsiderare eventualmente i propri..

    logicamente è un invito (quindi prendilo come tale)
    ma puoi immaginare quanto siano poco digeribili i vari
    bah, mah, etc etc ..senza peraltro apportare nulla al dibattito!

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato